venerdì 30 agosto 2013

Mini-mini sneakers all'uncinetto

Ricoradate il post delle scarpine all'uncinetto per neonato ?
Oggi vi ripropongono le stesse scarpine ma in versione ancora più mini (le dimensioni sono di circa 4,5 cm). 


Ho rielaborato le indicazioni riportate sulle istruzioni delle scarpine da neonato per riadattarle a queste dimensioni. Se volete provare anche voi a farle vi allego al post il documento con lo schema e le relative istruzioni. 


Se avete trovato utile il post cliccate "mi piace" e/o condividete. Grazie e buon lavoro!

mercoledì 14 agosto 2013

Iris folding



L'IRIS FOLDING è una tecnica che consente di realizzare disegni regolari utilizzando delle striscioline di carta ripiegate. 




Per effettuare questa tecnica occorrono: 
- striscioline di carta (anche riciclata da pacchi regalo o volantini);
- cartoncino per la parte frontale;
- schema per realizzare il motivo (si possono trovare degli schemi gratuitamente in rete, ad esempio sul sito: http://www.iris-folding.com/freepatterns.html)
- cartoncino per il retro;
- scotch.

Per realizzare il cuore ho seguito il tutorial del video che potete trovare al seguente link: 


Collane con lo spago

In questo post vi mostro un paio di collane ed un braccialetto realizzati utilizzando spago, palline di legno e pietre di vetro. Le palline di legno e le pietre le ho riciclate da bijoux che non adoperavo più. 
L'effetto ottenuto è molto naturale. 


venerdì 2 agosto 2013

I lavori della mamma

Ultimamente anche mia madre si è dedicata alla produzione di oggetti realizzati con materiali di recupero. 
In particolare, ha ricavato un filato riciclando delle buste di plastica e l'ha lavorato all'uncinetto. 

Ha creato delle simpatiche tovagliette all'americana per la colazione ed una borsa per mare. Ve le mostro: 


Cottura del fimo e simili

In questo post vi descriverò quali sono le possibili modalità di cottura del fimo, cernit e paste polimeriche in generale. 


1) Il metodo classico (suggerito anche sul panetto del fimo) è la cottura in forno a 110-120° per un periodo che va dai 15 ai 30 minuti, a seconda delle dimensioni dell'oggetto. Gli oggetti da cuocere si possono mettere sulla teglia del fornetto ricoperta da carta da forno. Quando la cottura è ultimata, conservare le creazioni per un paio di minuti nel forno spento con lo sportello aperto. E' consigliabile utilizzare un fornetto apposito per la cottura degli oggetti realizzati, diverso da quello usato per la cottura degli alimenti. Io infatti uso un vecchio fornetto che mia madre doveva buttare. 

2) Poiché non tutti hanno a disposizione un forno apposito da utilizzare per la creazione di oggetti in fimo, un'altro metodo è la cottura a bagno maria. Io l'ho scoperta solo qualche mese fa. La tecnica è pratica e semplice. L'occorrente è: 
- un pentolino;
- una vaschetta di alluminio con coperchio;
In un pentolino si fa bollire dell'acqua. Sul contenitore di alluminio si dispongono gli oggetti da cuocere. Quando l'acqua bolle poggiare la vaschetta sul pentolino (ovviamente la vaschetta non deve essere nè troppo piccola, nè troppo grande rispetto al pentolino) e far cuocere per 15-20 minuti con il coperchio. Controllare di tanto in tanto. 


In entrambi i casi per verificare la cottura, segnare leggermente l'oggetto con l'unghia: se l'incisione rimane vuol dire che l'oggetto non è ancora del tutto cotto, se l'incisione scompare abbiamo raggiunto il risultato desiderato. Inizialmente, dopo la cottura, la consistenza del fimo è gommosa ma, dopo essersi raffreddato qualche minuto, si indurisce.

Non c'è grossa differenza tra gli oggetti cotti in forno e quelli cotti a bagno maria.